Condividi:

Il mascarpone, le pesche sciroppate, biscotti secchi e un pizzico di cannella. Nasce così una cheesecake con quello che avevo in frigo


Cheesecake senza cottura, svuota frigo

Un barattolo di vetro enorme di pesche sciroppate che mi guarda da tempo, e pensare che lo avevo comprato perchè mi piaceva il vaso!
E ora che ci faccio con queste pesche?

Mi ricordo allora di una cheesecake con specchio di albicocche sciroppate e amaretti che avevo fatto anni fa, tantissimi anni fa, quando facevo i dolci raramente ed avevo , sì e no, un libro abbastanza generico e approssimativo

La cheesecake, che però era cotta, di cui parlo, si trova qui

In frigo non ho formaggio spalmabile, ma ho della panna fresca e del mascarpone. Non ho amaretti e biscotti digestive, ma ho degli orosaiwa, che avevo comprato per farci un salame di cioccolato, bene usiamo quelli.
Del burro, ah si un pizzico di cannela dovrebbe starci bene! E della vaniglia, quella non manca mai, un pò come le uova, lo zucchero e la farina.

Cosi nasce questo dolce, prendendo preparazioni un pò qua e un pò la e piegandole ai miei ingredienti. Sarà stata solo fortuna? Nahhh.. so solo che era buonissima. Eh si… è già finita!


Base della cheesecake

per una base per 18 cm di diametro
Ingredienti
80 g Burro sciolto freddo0 gr
115 g Biscotti secchi oro Saiwa
1 g Cannella in polvere

Sciogliere il burro, tritate i biscotti con la cannella in polvere, possibilmente con un tritatutto e aggiungere il burro. Amalgamare bene e distribuire sul fondo dello stampo isolato con della carta forno o nella pellicola e dell’acetato tutto intorno e premere bene. Per avere una base uniforme e compatta, lasciar riposare una mezz’oretta in frigorifero

Crema cheesecake mascarpone e vaniglia

Ingredienti
250 g Mascarpone
60 g Zucchero a velo
150 g PANNA  fresca  semi-montata
1 bacca di Vaniglia (i semi)
8 g Gelatina in fogli reidratata e strizzata (io ho usato quella in polvere 200 bloom che ho reidratato con 5 parti di acqua)

in una ciotola a parte montare la panna non al 100% diciamo intorno al 80% e mantenerla in frigo.nel frattempo idratare la gelatina Io ho quella granulare quindi ho aggiunto 5 parti di acqua rispetto alla grammatura Ma se avete quella in fogli potete mettere in ammollo e strizzarla bene prima dell’uso.in una ciotola amalgamare ed ammorbidire il Philadelphia con lo zucchero a velo e di semini della bacca di vaniglia.sciogliere la gelatina reidratata avendo la strizzata accuratamente se utilizzate quelle in fogli, ed unirla delicatamente al composto di Philadelphia e zucchero facendo attenzione a non formare dei grumi.Aggiungervi delicatamente anche la panna semi- montata.
Distribuire la crema all’interno dello stampo foderato con acetato e riporre in frigorifero a solidificare.

Gelatina di pesche sciroppate e limone

Ingredienti
45 g succo di limone
100 g pesche sciroppate, sgocciolate e frullate
45 g acqua
32 g zucchero semolato
6.5 g gelatina 200 Bloom reidratata con 32g di acqua
Fettine di pesche sciroppate, tagliate fini

Scaldare una parte di purea di pesche sciroppate con il limone e sciogliervi lo zucchero, quando ancora calda sciogliervi la gelatina reidratata. Mescolare bene ed unire alla restante purea.
Disporre le fettine di pescha sciroppata (asciugate un pò con della carta assorbente) e quando raffreddata leggermente versare sulla base di crema mascarpone uno strato uniforme. La gelatina non deve essere calda nè tiepida perchè potrebbe sciogliere la crema della torta. Lasciar rapprendere in frigo.

* Decorazione con cerchi di oro alimentare in povere e fettine di pesche sciroppate

Condividi:

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like